Chiamaci: +39 0586 406401 - Mail: info@horentek.it

La Sfida con il Futuro

La consapevolezza di investire nell’innovazione per migliorare il futuro

HORENTEK ® punta non solo sull’innovazione del prodotto e del servizio, ma sull’innovazione sistemica, cioè sulla capacità di creare filiere di settore rivolte ai mercati internazionali, di integrare l’innovazione di prodotto/servizio con quella di processo/organizzativa, di modello e di business.

Horentek guarda al futuro con la consapevolezza che investire nell’innovazione è determinante per consentire all’azienda di migliorare i prodotti e i servizi. Horentek ha coinvolto, fin dagli inizi, nell’innovazione tecnologica del prodotto, rinomate realtà italiane operative nel campo della ricerca e dello sviluppo come il Centro Ricerche della Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa e la Facoltà di Ingegneria Elettronica della Università di Parma.                                                                 
Certamente la collaborazione con l’Istituto di Neuroscienze dell’Havana rappresenta già un concreto impegno sul piano dell’innovazione e della ricerca.

Ci preme però mettere in evidenza alcuni degli attuali campi di lavoro nei quali Horentek sta investendo in termini sia finanziari che di risorse umane. Infatti, in questi due anni di attività, Horentek ha già inserito nel proprio organico alcuni giovani bioingegneri, ai quali sono stati affidati importanti progetti di sviluppo.

Tra i vari progetti ne ricordiamo, in particolare, due:

• È in fase di completamento il prototipo di vibratore osseo destinato a costituire un’alternativa all’impianto BAHA nei mercati nei quali, a causa delle condizioni igieniche ed ambientali, l’impianto stesso è sconsigliabile.

• È in corso di definizione il Protocollo applicativo relativo al trattamento di particolari forme di iperacusia e acusticofobia spesso generate da paralisi cerebrali infantili. La terapia prevede l’utilizzo di apparecchi acustici modificati e programmati in modo tale da “controllare” e ridurre gli effetti della patologia.

Back to Top